Caffé freddo…

Fiumi di caffé freddo e amaro. E’ la ciufeca giusta per rimanere svegli. Una spolverata di zucchero potrebbe ammorbidire i sensi. Se poi il caffé è caldo si può addirittura pensare ad un cuscino, magari ad un film o ai piedi nel letto.
Invece, non è tempo di dormire. Le cose si affastellano sulle cose. Le parole alle parole. Funzionali come non lo sono mai state, torme irregimentate di lettere battono il ritmo. E’ quello che serve. E’ quello che ci vuole.

Caffé freddo…ultima modifica: 2005-04-17T20:41:17+02:00da alessionisi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento